Francescosciortino's Blog

Just another WordPress.com site

Spensieratezza animata

Non c’è errore più grande per un adulto di dire al figlio che ormai è troppo grande per guardare i cartoni animati! Anzi, forse servirebbero più agli adulti che ai bambini. I cartoni animati ti riportano quell’ora e mezza ad avere la spensieratezza dei bambini, a credere nei sogni allontanando i problemi della vita, a credere che il genio della lampada può esaudire i tuoi tre desideri e che puoi fare un giro intorno al mondo sul tappeto volante, che la bella può innamorarsi della bestia, che un leone può diventare amico di un facocero e di un suricato, che un elefante può volare, che anche una coppia di cani può andare a cena fuori, che un burattino può diventare un bambino vero, che potresti pure imbatterti nel paese delle meraviglie di Alice, che nell’isola che non c’è puoi rimanere sempre bambino, che un orco può essere più buono degli esseri umani, che un bradipo, un mammut e una tigre possono formare un branco affiatatissimo, che un bambino può essere allevato da lupi, pantere e orsi, che una sirena può diventare una ragazza normale, o che persino una casa può volare semplicemente con l’aiuto di miliardi di palloncini. Ma sta a te, finiti i 90 minuti, tornare alla realtà o vivere nel paese dei balocchi o sull’isola che non c’è…

ottobre 26, 2010 Posted by | Cinema | Lascia un commento

Radiofreccia

agosto 11, 2008 Posted by | Cinema | Lascia un commento

L’amore nel Moulin Rouge

L’ispirazione è scattata ieri sera rivedendo Il musical Moulin Rouge. Partiamo dalla scena clou del film: Cristian è un ragazzo che ha la sua ricchezza non tanto nella tasca, piuttosto nel suo cuore. E’ un poeta e scrittore e l’unico modo per emergere come artista è quello di convincere la star del Moulin Rouge Satine. Grazie a un equivico Satine scambia il giovane per un ricchissimo duca. Satine, che fino a quel momento Catullo la definirebbe “amica di tutti”, si mostra subito accondiscendente nei confronti del povero Cristian che a un certo punto scoppia in un urlo quasi liberatorio cantando “your song” di Elton John. Cristian nella sua canzone esprime tutti i sentimenti che prova nell’ammirar tanta bellezza d fronte a lui, le grida quanto sia meravigliosa la vita ora che c’è lei al mondo spiega che non ha nulla da offrire se non tutto il suo amore e la sua canzone per Satine. La bella cortigiana inizialmente rimane delusa, interessata molto più al valore dei soldi e ritenendo i diamanti i suoi migliori amici piuttosto che quattro righe e a una cosa astratta di cinque lettere che inizia cn la A… Poi però deve inchinarsi anche lei al potere dell’amore e si rende conto che non esiste diamante al mondo da poter essere paragonato a quelle quattro righe dell’amato. Fin qui tutto rose e fiori, sembrerebbe un idillio e invece cominciano le complicazioni fino a quando alla fine il vero amore sembrerebbe aver vinto. Non è così, alla fine Satine muore lasciando a Cristian solo l’amore che è stato fra i due… Ora vi chiedo cosa sia l’amore? E’ un’illusione che quando finisce ti lascia distrutto e vuoto dentro? Io lo vedo come una malattia del cuore e del cervello che ha effetti collaterali anche alle gambe. Ogni volta Che si è feriti dall’amore un pezzetto di cuore ne risente. C’è chi dice: “Il cuore è fragile e delicato, fallo a pezzi e non metterai più insieme i cocci” e non posso che avallare questa tesi. Quando si è innamorati poi si offusca la mente e pensare diventa molto difficile e per finire le gambe diventano molli di fronte alla persona che ami. Questi sono i sintomi dell’unica malattia di cui l’uomo non può fare a meno e della quale non esiste cura…

agosto 18, 2007 Posted by | Cinema | 3 commenti

Frasi Dialoghi e video che mi sono rimasti impressi di O.C.

Tutto il mondo che ci circonda è fatto di cinema. La nostra vita è un film, tutto è un film. Per questo ho pensato di inserire diverse frasi o dialoghi che mi sono rimasti impressi di Film. In questo intervento mi dedicherò soprattutto a The O.C.
1) Ryan e Marissa si incontrano e si scambiano poche parole ma efficaci:
Marissa:…E tu chi sei?
Ryan: Chiunque tu vuoi che io sia!
 

 

 2)Seth: Ho fatto sesso!
Ryan: e come è andata?
Seth: Ho fatto sesso…
Ryan: è andata così male?
 
3)Non puoi tenere il culo su due sedie
 
4)Seth: E loro non sanno nulla di te, non sanno che alle elementari, ogni giorno dividevi il pranzo con quello scoiattolino, a cui uno scoiattolo grasso rubava il cibo.
Summer (dolce): Odiavo quello scoiattolo grasso.
Seth: E loro non sanno come le tue mani tremavano quando hai dovuto leggere quella poesia in classe.
Summer: Che poesia?
Seth: Vorrei essere una sirenetta.
Summer: Ero alle elementari, me lo ricordo appena.
Seth: Vorrei essere una sirenetta, per nuotare attraverso il mare, e vorrei che tutti i pesci…
[Summer lo bacia sulle labbra]
Seth (stupito): …venissero a giocare con me.
 
5)Summer: Stai facendo una scenata!
Seth: Ho bisogno di parlare con te.
Summer: Ti chiamo più tardi!
[Seth sale sulla bancarella dei baci]
Seth: Summer so che hai paura.
Summer: Si, di te…
Seth: Baceresti tutti questi ragazzi ma non vuoi baciare me? Scopri le carte o fra noi è finita.
Brad: Tu stai con questo imbranato?
Seth: Si, Brad, lei sta con questo imbranato. Si è vero, sono uno stupido, ascolto strana musica e sto cn lei
Summer: Ma perché ti umili così…?
Seth: Perché io ho perso la testa per te… non lo capisci? E se non te ne frega niente… qualcosa dovrà aiutarmi a scendere, perché soffro di vertigini e se cado di sotto sarà imbarazzante… più di quanto già non sia.
[Seth porge la mano a Summer che esita un po’ e poi la prende, salendo anche lei sul tavolo]
Summer: Tu sei matto… non ci posso credere!
Seth: Ora sei costretta a baciarmi in pubblico…
[bacio]
Summer: Mi devi dieci dollari, Cohen.
Seth: Mai spesi meglio!
 
6) Hai la tristezza negli occhi, pagherei per avere il tuo aspetto sai… Perché se ricordo bene… È così che ci si sente quando si ama qualcuno…
 
7) Bacio alla spiderman fra seth e summer
 
 
8) E il gran finale un video della 4 serie
 
 
 
Lasciate dei commenti se vi sono piaciute

marzo 20, 2007 Posted by | Cinema | 5 commenti